Pistole

soldati con pistola

Nel tuo equipaggiamento non può mancare la pistola da softair, importantissima arma di back up che, in determinate situazioni, può davvero fare la differenza fra la vittoria e la sconfitta. Anche se in questa disciplina a farla da padrone sono le diverse tipologie di fucili, sicuramente più divertenti da utilizzare perché definiscono concretamente il tuo ruolo nella squadra, avere un’ arma di supporto su cui ripiegare in caso di esaurimento del caricatore fa veramente comodo.

Come per i fucili, anche le pistole offrono un’ ampia gamma di scelta fra cui spaziare, ma i criteri per determinare il modello più consono alle tue esigenze sostanzialmente non differiscono più di tanto. Devi valutare innanzi tutto il tipo di propellente che più ti attira, i materiali costruttivi e le prestazioni che vuoi ottenere dalla tua arma. La scelta del modello specifico diviene quindi secondaria e ricade più sulla maneggevolezza e l’estetica che su un effettiva utilità in battaglia.

 

Indice dei contenuti:

  1. I propellenti della pistola da softair
  2. Una pistola da softair su misura per te

soldato con pistola

I propellenti della pistola da softair

La prima classificazione che viene fatta quando si parla di pistole da softair riguarda il tipo di propellente che esse utilizzano per sparare il proiettile. Le tre tipologie principali da tenere in considerazione al momento dell’acquisto sono: CO2 , a Gas o Green Gas, ed Elettrico. Ne esiterebbe anche una quarta, ovvero quelle a molla ma la potenza offerta è talmente irrisoria che vengono considerate essenzialmente giocattoli, non sufficientemente performanti per chi desidera assaporare la vera esperienza del softair e quindi mai menzionate nelle guide all’ acquisto.

Ricarica CO2
Ricarica green-gas

Ricarica green-gas
Ricarica green-gas

Ricarica batteria
Batteria

Pistole Elettriche

pistole elettricaSi tratta della fascia che potremmo definire entry level, le pistole elettriche sono caratterizzate da un prezzo conveniente che le rende perfette per chi è alla sua prima esperienza nel softair e magari preferisce investire più denaro su un buon fucile. Il meccanismo che permette di sparare è estremamente semplice e consiste in un pistone azionato da un motorino elettrico che ne consente il movimento. Quando si preme il grilletto il pistone arretra caricando di aria un’ apposita camera che poi verrà decompressa istantaneamente e spingerà il proiettile fuori dalla canna.

L’aria compressa non ha però una potenza molto elevata e la gittata è abbastanza ridotta, ma può fungere comunque come un efficace arma da supporto nelle situazioni più disperate. Alcuni modelli sono soggetti a surriscaldamento.

Pistole a Gas

pistole a gasLa caratteristica principale delle pistole a Gas è quella di utilizzare per propellente una miscela di gas naturali fra cui propano, butano, pentano e ciclometicone (lubrificante siliconico). Il caricatore ha al suo interno un serbatoio che può essere ricaricato facilmente con una bomboletta apposita (dal costo di circa 3-5€ a seconda della capacità), che rilascia una quantità di gas predeterminata ogni volta che si preme il grilletto, permettendo al proiettile di essere sparato.

La potenza erogata e la gittata sono notevolmente più performanti rispetto ad una comune pistola elettrica ed i materiali di costruzione delle repliche sono pressochè fedeli alle armi originali. Alcuni modelli sono anche dotati di scarrellamento, ovvero la simulazione del movimento del carrello quando si spara.

Le note negative sono principalmente due: la facilità con cui si scarica il serbatoio del gas che permette di sparare all’ incirca 20 colpi (varia a seconda del caricatore), prima che si esaurisca e la pesante influenza della cosiddetta Legge di Boyle, secondo cui temperatura e pressione di un gas sono fra loro correlate.

Parlando in termini più profani senza addentrarci troppo nei tecnicismi, possiamo dire che con temperature alte (d’estate ad esempio) la potenza della vostra pistola da softair sarà notevole, mentre con temperature fredde anche la potenza e la gittata diminuiranno. Ciò non di meno si tratta di un ottimo compromesso fra qualità e prezzo che le rende una scelta comune anche fra i professionisti.

Pistole a CO2

Pistole c02Considerate dalla maggior parte degli appassionati le più performanti in termini di potenza e velocità del proiettile, le Pistole a CO2 sono molto simili alle loro cugine a gas nel meccanismo di funzionamento, con la differenza principale che il serbatoio è costituito da una vera e propria bomboletta sotto pressione in cui è contenuto il biossido di carbonio che consente di sparare una maggior quantità di colpi.

Anche queste pistole sono repliche estremamente fedeli delle controparti originali, con dettagli e materiali curati nei minimi particolari per soddisfare gli appassionati più esigenti, compreso lo scarrellamento.

Il principale vantaggio che offrono, a differenza delle pistole a gas, è la completa immunità alla sopra citata Legge di Boyle, che le rende perfette per essere utilizzate durante tutto l’anno. Delle tre tipologie di propellente però sono anche le più costose, riservate ad un pubblico di veri appassionati.

Una pistola da softair su misura per te

Ora che hai compiuto la scelta sul tipo di propellente più consono alle tue esigenze, devi cominciare a guardare i vari modelli di pistole di softair disponibili sul mercato. Pur trattandosi di una scelta per lo più dettata dall’estetica, anche in questo frangente vi sono importanti criteri da valutare, primo fra tutti la maneggevolezza. Se sei una donna, ad esempio e le tue mani sono piccole, di certo impugnare una Beretta ti risulterà più facile piuttosto che una Desert Eagle.

Pensa anche al tipo di utilizzo che farai dell’arma, come hai visto anche la temperatura può influire sulle prestazioni, assicurati dunque di avere la pistola adatta a seconda degli ambienti in cui ti ritroverai a combattere così da non avere brutte sorprese nei momenti critici della battaglia.